1

pista ciclo ita

GLASGOW – 09.11.2019 – Non è bastato

sfiorare il secondo record italiano di giornata per mettere al collo del team italiano la medaglia d'oro. Ieri sera, nella finale dell'inseguimento a squadre della seconda prova di Coppa del mondo di ciclismo su pista, il quartetto azzurro composto da Filippo Ganna, Simone Consonni, Alessandro Lamon e Michele Scartezzini (sostituto di Liam Bertazzo) è andato vicino al grande tempo fatto segnare nel primo turno. La prova del quartetto tricolore è stata autorevole ma il 3'49”.920 fatto segnare sulla veloce pista scozzese non ha superato il 3'49”.246 della Danimarca, cui è andato il successo finale.

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.