1

ita pol ganna

PRUSZKOW – 28.02.2019 – Inizia con una delusione

il Mondiale di ciclismo su pista di Filippo Ganna. Il corridore vignonese del Team Sky, atteso protagonista nell’inseguimento alla rassegna iridata che s’è aperta ieri a Pruszkow, in Polonia, ha mancato la prima chance di medaglia, finendo out alle eliminatorie nella prova a squadre. Il quartetto azzurro composto da lui, Liam Bertazzo, Davide Plebani e Francesco Lamon, all’avvio della propria prima prova è incappato in un errore che s’è rivelato irreparabile. Dopo aver tirato il trenino azzurro nei primi giri, Lamon ha scartato per accodarsi ai tre compagni ma è scivolato sulla pista, finendo a terra e concludendo anzitempo la gara. Ai tre superstiti l’arduo compito di tenere alta la velocità del team per centrare almeno uno dei migliori otto tempi che sarebbero valsi all’Italia l’accesso al primo turno. Così non è stato perché, fiaccato, il terzetto è andato in difficoltà e quando all’ultimo giro ha visto staccarsi Bertazzo, ha dovuto dire addio a ogni velleità mondiale raccogliendo il decimo tempo.

L’Italia era uno dei team favoriti per le prime posizioni, forte anche della vittoria di Coppa del mondo ottenuta a Hong Kong il mese scorso. Di questa squadra Ganna è l’atleta di punta, tra i candidati per il titolo mondiale nell’inseguimento individuale del quale è detentore e che ha vinto due volte nelle ultime tre stagioni. L’occasione migliore per rifarsi è proprio questa. La prova singola inizierà domattina con le eliminatorie. La finale è in calendario nella prima serata.

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.