1

cross f

VERBANIA – 18.02.2019 – Sospesa in via cautelare

in attesa delle controanalisi. Venerdì la prima sezione del Tna (Tribunale nazionale antidoping) ha “fermato” la ventunenne verbanese Sonia Mazzolini, che lo scorso 20 gennaio è stata trovata positiva a un controllo antidoping effettuato dal ministero della Salute durante il Cross Città di Novi Ligure. Nei campioni prelevati al termine della prova alessandrina (una gara non Fidal, ma inserita nel circuito Csain) sono state rinvenute tracce di Clostebol metabolita. Il Clostebol è un derivato del testosterone, presente anche in alcuni farmaci e inserito tra le sostanze vietate perché, avendo gli effetti di uno steroide anabolizzante, migliora le prestazioni.

La verbanese, tesserata Fidal per il Gav – Gruppo atletica Verbania, nel cross di Novi Ligure aveva gareggiato nella categoria Promesse, classificandosi al secondo posto dietro la saluzzese Valentina Gemetto. Anche quest’ultima, sottoposta al medesimo controllo, è stata trovata positiva all’antidoping per la sostanza benzoilecgonina.

Entrambe sono state sospese in via cautelare dal Tna su richiesta della Procura nazionale antidoping. Inibite a gareggiare, dovranno attendere l’esito delle controanalisi e le decisioni sull’eventuale apertura di un procedimento disciplinare.

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.