1

pissardo baveno copertina

BAVENO- 08-02-2018- La delusione e l'amarezza per l'esito della finale di Coppa Italia sono ben visibili sul volto di Pierguido Pissardo che, però, giustamente ci tiene ad elogiare i suoi ragazzi. "Non ho nulla da rimproverare alla squadra- esordisce il tecnico biancoblu in sala stampa- perchè abbiamo giocato alla pari con la capolista del girone B". Non cerca scuse, nelle assenze o in altro, Pissardo che continua nella sua analisi della partita: "E' stata una partita equilibrata con poche occasioni da rete perchè e due squadre si rispettavano. Se andiamo ad analizzare il match, scopriamo che l'occasione più nitida per vincere la partita l'abbiamo avuta noi con Hado ma il loro portiere è stato bravissimo a respingere la conclusione. Poi ai rigori tutto puo' succedere e purtroppo è successo che noi abbiamo perso". "Ci siamo presentati a questa finale- continua Pissardo- con qualche defezione importante (Leto Colombo, Motetta e Luca Cabrini non al meglio, n.d.r.) e dopo una ventina di minuti abbiamo perso per infortunio anche Manfroni ma chi è sceso in campo ha fatto la sua parte. Temevamo il loro tridente d'attacco e siamo stati bravi a non concedere praticamente nulla a loro". Lo sguardo, poi, si volge già al campionato: "L'obiettivo ora è centrare un posto nei play-off. Domenica andremo a Piedimulera contati ma convinti di poter ottenere un risultato positivo. Se proprio devo chiedere qualcosa per il proseguio del campionato, spero che Luca Cabrini e Hado possano giocare qualche partita in più insieme. Con gli infortuni per questa stagione abbiamo già dato abbastanza". Laconico anche il commento del Presidente Raffaele Ranchini che ha accompagnato Cristian Manfroni in ospedale e ha "sentito" la partita in collegamento telefonico con lo stadio: "Ci sono voluti i rigori ad oltranza per aver ragione di un grandissimo Baveno, pieno di cuore e di giovani. Ha vinto così, la Pro Dronero, accorsa in massa a Vinovo, la capolista indiscussa del Girone B, ma il Baveno, i suoi infortunati in tribuna, i suoi meravigliosi tifosi hanno contrastato alla pari la vincitrice della Coppa. Siamo arrivati a pari merito, ed il fotofinish è stato impietoso per una delle due. Il calcio è anche questo, viva il calcio dilettantistico. Grazie a tutti quanti ci hanno sostenuto, ci riproveremo".

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.