1

Chiaravallotti vogogna calcio

VOGOGNA- 10-05-2017- Definire il Vogogna una sorpresa rischia di diventare riduttivo visti i risultati ottenuti dai biancoverdi ossolani nelle ultime stagioni, passate quasi tutte nel lato sinistro della classifica del campionato di Prima categoria. Ma definire quella appena terminata una stagione straordinaria, culminata con il quarto posto e l'accesso ai play-off, corrisponde ad una verità assoluta. Proprio in attesa dei play-off, il 21 maggio a Novara contro la Sparta, il tecnico biancoverde Roberto Chiaravallotti racconta le sue verità. "Chiudiamo il campionato con un quarto posto dopo essere stati a lungo in lotta anche per il secondo e terzo. E' la posizione che meritiamo e che chiude una stagione davvero fantastica". Chiaravallotti traccia un bilancio del campionato e allunga lo sguardo sul play-off: "Brava l'Inter Farmaci e il suo tecnico Talarico. Erano i favoriti e hanno vinto ma vincere non è mai facile, quindi si meritano un doppio elogio. Trecate e Sparta erano, e sono, ben attrezzate e noi siamo contenti di aver tenuto testa a due squadre di questo valore. Ora giocheremo contro la Sparta e andremo a Novara con la spensieratezza che contraddistingue questo gruppo ma con la consapevolezza di giocarcela alla pari. Non andremo certo là in gita premio". Una stagione, quella "regolare", conclusa con la ciliegina sulla torta del titolo di capocannoniere conquistato da Mattia Moggio. Chiaravallotti ha parole di elogio per il suo bomber: "Sono contento per questo suo successo personale. Mattia merita tutto quanto di buono sta ottenendo perchè è un giocatore generoso oltre che di elevata qualità. Ce lo teniamo, e me lo tengo, stretto anche se meriterebbe ben altre categorie". Il binomio Chiaravallotti-Vogogna dura ormai da parecchi anni (il tecnico è da quattro anni sulla panchina della prima squadra ma ha allenato anche nelle giovanili) e non sembra doversi chiudere a breve. "Sarei un pazzo, conclude sempre Chiaravallotti, ad andare via da qui. A Vogogna, oltre ad avere una squadra con valori unici, ho trovato una dirigenza strepitosa. Gente che ha voglia di fare, gente appassionata, gente che bada al sodo senza interferire con il mio lavoro. Solo un pazzo potrebbe rinunciare a tutto questo".
d.z.

 

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.