1

b calcio masera tiro volo

MASERA- 23-05-2016- Per le ragazze del Masera femminile l'ostica trasferta di Rondissone chiudeva il primo turno di Coppa Piemonte, che le vedeva impegnate in un triangolare contro La Rondinese e Formigliana (battuta in precedenza con il risultato di 3 a 1).

A questo scontro le nostre si presentavano con la sola vittoria a disposizione visto che in settimana il Formigliana aveva sconfitto La Rondinese, salvo poi perdere la partita a tavolino 3 a 0 per aver schierato una giocatrice non tesserata. E così il Masera, che aveva già pregustato la semifinale di coppa in virtù del risultato maturato sul campo, si era trovato di fronte ad una situazione esattamente opposta, che lo vedeva spalle al muro.

Per il match Tortora sceglie di tornare al 4 - 3 - 3 con Molinari confermata titolare come terzino destro e Rovereti arretrata nel ruolo di mezz'ala del centrocampo a tre, a differenza delle ultime uscite nelle quali aveva agito da trequartista nel 4 - 2 - 3 - 1.

Pronti via e il Masera ha subito un'occasione per portarsi avanti con Martina Cerini, il cui tiro finisce a lato. Sembra il preludio ad una buona giornata per le ossolane, che in realtà però nel corso della partita si rivelano meno ispirate delle aspettative e soffrono un avversario che sul proprio campo sa sempre come imbrigliare le rivali.

Le padrone di casa rivelano il loro cinismo punendo le nostre alla prima occasione, sfruttando una situazione da calcio piazzato dove le nostre si sono spesso rivelate carenti, e portandosi così in vantaggio per 1 a 0 al termine della prima frazione di gioco.

Ad inizio ripresa le cose non cambiano, con il Masera che continua ad essere inconcludente e La Rondinese che cerca di difendere il vantaggio acquisito (forti anche della possibilità di pareggiare per passare il turno), chiudendo tutti gli spazi in difesa.

La seconda batosta di giornata arriva a metà secondo tempo, ancora da calcio d'angolo, con il raddoppio delle padrone di casa ad opera della numero 4, abile ad infilare nuovamente Battro.

Sembra la resa per le ossolane che ad un quarto d'ora dalla fine si ritrovano a dover segnare tre reti per evitare di finire anticipatamente la stagione rispetto alle attese, chiamate per di più ad un'impresa in una giornata in cui niente è sembrato girare per il verso giusto.

Tortora le prova tutte ed aggiunge Pozzi in attacco, lasciando totale libertà d'iniziativa alle sue giocatrici, tutte gettate in avanti alla ricerca di un gol che regali ancora una piccola speranza.

Ed ecco che ancora una volta sale in cattedra il talento di Martina Cerini, sicuramente la migliore per rendimento durante la stagione, che realizza la rete dell'1 a 2 a dieci minuti dalla fine e dà il là ad un'incredibile rimonta che vede il Masera ribaltare il punteggio in appena cinque minuti, con Rovereti e ancora Cerini protagoniste delle reti che valgono, prima il pareggio, e poi il sorpasso per le nostre.

Nel finale il nervosismo è evidente, con Betlamini che viene espulsa per somma di gialli e Tortora che viene allontanato per proteste. Ma finisce lo stesso 3 a 2 per le ossolane, che con il carattere riescono a ribaltare una partita che sembrava ormai persa e si guadagnano l'accesso alle semifinali di Coppa Piemonte contro la favorita Atletico Sangiustese, una sfida di certo difficile ma non impossibile per le nostre ragazze.

Ora più di due settimane di riposo per le nostre ragazze, che torneranno in campo mercoledì 8 giugno a Masera, una sfida nella quale non saranno concessi errori vista la forza delle avversarie che di sicuro non faranno sconti, visto che in palio c'è la possibilità del passaggio di categoria che entrambe le formazioni non hanno guadagnato durante il campionato.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.