1

rosaltiora 19novembre

VERBANIA- 19-11-2018- Bella partita doveva essere, bella partita è stata: Oltre due ore di gioco al PalaManzini tra una rimaneggiata Vega Occhiali Rosaltiora (mancavano le centrali Pamela Ferrari infortunata ed Elisa Alessi indisponibile) e PlayAsti, alla fine a vincere è la squadra di Alessio Bellagotti che sotto 1-0 dopo il primo set per i colpi di una Rosaltiora in grande spolvero riesce a replicare variando molto il gioco e portandosi sul 2-1 grazie a due set vinti nettamente tanto per il livello di gioco arrembante tanto per un atteggiamento un pochino arrendevole delle verbanesi. Il quarto set vede Asti scappare via, pare decisivamente ma alla fine invece il cuore delle ragazze di Cova torna a battere; tornano sotto, impattano e portano la partita al quinto set. Il tie break è agonico, si va oltre il classico 15, Rosaltiora commette qualche sbaglio di troppo ed alla fine vince Asti 19-17. Contro una formazione davvero forte le lacuali non sfigurano, pur con quella battuta a vuoto nel secondo e nel terzo, la classifica si muove; è un punto sicuramente guadagnato pur con qualche filo di rammarico per gli errori nel quinto. Rosaltiora resta settima a 10 punti e la corsa salvezza continua.

PRIMO SET

Cova ridisegna l’assetto al centro senza Ferrari e Alessi schierando Ramona Ghisleni in regia, Annalisa Cottini opposta, Sonia Cottini e Francesca Magliocco sono le bande, al centro con Emily Velsanto c’è la giovane Kendra Calabrese (convocata con Sara Mercurio) e Beatrice Folghera è libero. Inizio fortissimo per Verbania che con Annalisa Cottini, due punti di Francesca Magliocco, alcuni errori ospiti, un ace di Annalisa Cottini, una girata di seconda di Ramona Ghisleni oltre ad un muro punto, va sul 9-3. Dopo un time out di Bellagotti c’è un muro di Sonia Cottini, un punto della gemella Annalisa ed un ace di Magliocco: 12-3 eloquente. Due punti di Sonia Cottini, uno di Ramona Ghisleni in attacco, ancora Annalisa Cottini ed un muro punto: 18-9 meritatissimo. Il set continua nella medesima maniera ed Asti pare capirci poco; Annalisa Cottini in questa fase è un rebus in battuta e trova gli ace del 20-10 e 21-10. Sono i prodromi della chiusura del parziale che termina 25-15 ed è 1-0 Rosaltiora.

SECONDO SET

Asti però è una squadra forte e ben allenata e risponde subito. Il secondo set però resta in equilibrio sino al 7-7 coi punti lacuali di Francesca Magliocco, un ace di Kendra Calabrese, Emily Velsanto ed un muro punto di casa. Asti trova un ace che fa deragliare la solida ricezione di casa, è un buon momento per la formazione ospite che va sul 8-12 quando Cova ferma tutto. Il coach di casa inserisce Sara Caravati per rilevare una Francesca Magliocco che necessita di riposo, si va sul 9-15 con Ghisleni di seconda e sul 10-15 con Annalisa Cottini ma c’è poco da fare; adesso è Asti che picchia forte e Vega Occhiali è più frastornata. Sul 12-21 torna Magliocco ma il gioco è in mano alle ragazze di Bellagotti che impattano sul 14-25: è 1-1.

TERZO SET

Si inizia con un ace di Sonia Cottini al quale seguono punti della compagine ospite: è 2-4 che diventa 7-6 Rosaltiora con i punti di Francesca Magliocco, un muro di Ghisleni, ed un punto di Sonia Cottini. Ci sono fasi di gara belle, il livello è alto ma i punti di vantaggio che ha racimolato Vega Occhiali scappano sotto i colpi di Asti: è 10-13. Qui succede ancora che le lacuali si demoralizzano, ci sono errori di troppo ed anche un pochino di disordine in campo, arriva anche qualche contestazione con sul punto del 14-17 ospite con il muro verbanese, la palla cade nettamente sulla riga ma l’arbitro fischia il fuori. Fatto sta che il set è ancora tutto per Asti; su muro astigiano del 15-22 c’era forse una invasione da fischiare ma il parziale ormai è andato: 17-25 e 2-1 Asti.

QUARTO SET

Vega Occhiali Rosaltiora è con le spalle al muro. Allo 0-1 astigiano risponde Sonia Cottini con due punti, Annalisa Cottini dice 3-2 che diventa 5-3. C’è però in campo una bella squadra che riscappa via ancora sul 6-9. Rosaltiora sembra esserci ma la partita è in una fase nella quale parrebbe lecito aspettarsi lo scatto decisivo. Cova inserisce Marta Ossola per Annalisa Cottini, qualche punto arriva con Magliocco e Sonia Cottini ma è 10-16 e la situazione pare irrimediabilmente compromessa. A volte è questione di scintille e la scintilla arriva, c’è un errore al servizio ospite ed punto di Sonia Cottini per il 12-16, va al servizio Kendra Calabrese, la giovane in campo, la sua battuta inceppa la ricezione astigiana ed allora Rosaltiora se la gioca coi punti di Marta Ossola; è 13-18 e ci sono un attacco punto di Ramona Ghisleni. tre di una Francesca Magliocco tarantolata in questa fase, un attacco out loro; insomma è 18 pari ed il set è riaperto clamorosamente. Adesso il PalaManzini è una bolgia ed agli attacchi ospiti Verbania sa rispondere con grandi difese e contrattaccando forte. Sul 18-20 (7-0 di parziale) Bellagotti chiama time out, al rientro ancora Marta Ossola , Francesca Magliocco, una girata di Ramona Ghisleni, Emily Velsanto dal centro e Sonia Cottini: si va sul 24-22, Asti attacca ma c’è il muro di Kendra Calabrese: 25-22, è 2-2 strappato con i denti e con il cuore.

QUINTO SET

Il tie break è davvero intensissimo ed inizia alla grande con due aces di Sonia Cottini; è 3-1 ma il tutto si impatta sul 3-3, errore in battuta ospite e 4-3 lacuale che diventa 4-6 con Cova che chiama time out. Al rientro Francesca Magliocco e Marta Ossola dicono 6-6 che diventa 6-7 per una invasione (molto dubbia) fischiata a Rosaltiora. Non si molla in casa Verbania, adesso le lacuali vogliono giocarsela fino alla fine, ace di Magliocco, attacco out ospite, invasione di rete ad Asti: 9-7 e time out astigiano dal quale si rientra con Ramona Ghisleni che gira di seconda e Sonia Cottini che trova l’11-8. Dopo due punti ospiti ancora Sonia Cottini per il 12-10 che diventa 12-12. Torna Annalisa Cottini per Marta Ossola e si va sul 13-12 con un mani out della gemella Sonia, sul 13-13 inizia una serie di match point annullati. Emily Velsanto, due volte e Sonia Cottini ne annullano ma ci sono errori (come una freeball facile facile che cade senza che nessuno la raccolga e due errori al servizio) che alla fine sono quasi decisivi. Su 17-18 questa volta Asti chiude con un mani out e si prende la partita pur dovendo dividere la torta; 17-19 e 3-2 PlayAsti.

Vega Occhiali Rosaltiora – PlayAsti 3-2 (25-15, 14-25, 17-25, 25-22, 17-19).

Vega Occhiali Rosaltiora: Ghisleni, De Giorgis ne, Cottini A., Ossola, Cottini S., Magliocco, Caravati, Bellorini, Velsanto, Calabrese, Mercurio ne, Folghera (L), Zampini (L2). All: Andrea Cova, vice: Andrea Franzini.

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.