1

arona trino

ARONA - 31-08-2018 - Al via la nuova stagione dell'Arona Calcio. La società del presidente Massimo Portacci ha deciso di puntare ad un rinnovamento in vista di  un campionato di Eccellenza senza problemi. "Abbiamo allestito una squadra di gente che agonisticamente ha “fame” – ha sottolineato il vicepresidente , Antonio Notte – Non ci sono di sicuro spese folli, però vogliamo comunque ben figurare e questa è la cosa più significativa. Lo spirito di squadra non ci manca e i presupposti sono buoni. Il nostro motto è sempre “rispetto per tutti ma paura per nessuno". Analizzando un po' quelli che saranno i nostri avversari invece, ritengo che eccezion fatta per 4-5 squadre quali per esempio la Biellese, l'Accademia Borgomanero, il Città di Baveno, il Verbania e il Trino, per il resto ce la possiamo giocare davvero ampiamente contro tutti". Più prudente lo “storico” dirigente Damiano Malgaroli: "Le amichevoli ci sono servite e ci serviranno ancora per provare alcuni meccanismi. Abbiamo cambiato tanto, affidandoci al nostro d.s. Giuliano Cherchi. Sono rimasti Beltrami, Pescarolo, Stissi, Girardi e c'è stato l'importante ritorno di Pippo De Giorgi. E' chiaro che dobbiamo trovare la giusta amalgama anche per adattarci a quelle che saranno le varie novità in vista. Quest'anno per esempio, il campionato prevede quattro giovani in campo e questo significherà avere una panchina  più lunga". L'obiettivo dell'Arona, comunque è sempre lo stesso, secondo Margaroli:  "Puntiamo a salvarci con qualche giornata di anticipo. La rosa è stata allestita in maniera importante e crediamo fermamente sia competitiva". (Andrea Paleari)

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.